reggaeton

/reggaeton
reggaeton2018-11-27T17:05:27+00:00

Il reggaeton trae origine, molto probabilmente, da due paesi dell’America latina: Porto Rico e Panama.
Anche se non si sa con precisione da quale paese nasca, questa danza latina deriva dal Reggae giamaicano ma riceve influenze anche da generi differenti come l’Hip Hop nordamericano e alcuni ritmi portoricani.
Il Reggae, anticipatore di questa corrente, nasce negli anni ’70 in Giamaica e a Panama, a seguito della commistione di questo genere con altri ritmi, assistiamo per la prima volta al cantautorato reggae in spagnolo (Chico Man).
I primi suoni comparsi nelle discoteche del Porto Rico, risalgono a partire dagli anni ’90 grazie alle melodie rap di Vico C con suoni di base giamaicana, i quali, successivamente, furono distribuiti fra i giovani (under) in forma clandestina, per via del contenuto dei testi ed il linguaggio esplicito utilizzato. Molti considerano il brano dancehall del 1991 “dem bow”, dell’artista giamaicano Shabba Ranks, l’inizio di successo del genere.

Quel che si sa per certo è che questo nuovo genere musicale iniziò a dilagare nel Nord America, fino ad arrivare in Europa, Asia e Australia nei primi anni del XXI secolo. Arrivando ai tempi d’oggi, canzoni super affermate come “Despasito” di Luis Fonsi e Daddy Yankee e “Mi Gente” di J Balvin, hanno creato un vero e proprio effetto mediatico portando la piattaforma digitale Spotify ad avere un incremento di 130 milioni di utenti solamente tra  maggio 2014 e giugno 2017.

Il successo di questo genere va attribuito al suo ritmo caldo e travolgente che riesce a donare serenità a qualunque persona voglia cimentarsi nella riproduzione dei gesti coreografici di questo ballo.
In una classica lezione di reggaetton, la prima parte è incentrata sul riscaldamento  specifico di spalle, busto e addome poiché sono le zone che lavorano di più seguite da gambe e glutei. L’attivazione viene richiesta per avere maggiore scioltezza su tutte le articolazioni nonché per rendere i movimenti più fluidi, decisi e sensuali.

Il Reggaetton racchiude inoltre diversi sottotipi di ballo, tutti derivanti dalla predominanza dei canoni di questo ballo ma con lievi differenze stilistiche tra cui possiamo elencare: il reggaetton cubano, il dembow ed il perreo.
Per il primo non v’è bisogno di sale da ballo apposite poiché si balla per strada, in coppia o singolarmente, e da cui scaturisce la tendenza adolescenziale a fare movimenti ritmati coi glutei a tempo di musica (twerk).
Il dembow, similare al reggaetton, proviene da Santo Domingo ed ha un ritmo più veloce e ripetitivo, contraddistinto da movimenti forti e scattosi che  coinvolgono maggiormente gambe e piedi. Il perreo infine, è un ballo non didattico che mostra gesti di coppia simili all’accoppiamento. Per questo motivo rimane abbastanza marginale tanto è vero che a Cuba, per un certo periodo, questo ballo fu proibito dal regime perché si prestava troppo a movimenti voluttuosi e a gesti ritenuti dalla maggioranza scandalosi.

vedi tutti gli eventi reggaeton