WATER GRID

WATER GRID

La bellezza dello sport, o più specificatamente, delle discipline sportive che tutti noi conosciamo, riesce a rivelare, in tempore, nuove sfumature di allenamenti divertenti e benefici a cui tutti i volenterosi possono prendere parte. Durante il Rimini Wellness 2017, difatti, la Virgin Active ha lanciato un nuovo tipo di allenamento funzionale esclusivamente incentrato sull’attività fisica in ambiente acqueo che si avvale di un “grid”, una piattaforma, come strumento necessario per la pratica di questa nuova disciplina ad alto impatto. Il “Water Grid”, dunque, viene così praticato in una piscina chiusa, delimitata da tante piccole piattaforme individuali, dove ogni praticante può svolgere gli esercizi proposti dall’istruttore nella più completa e sicura postura possibile per evitare gli stress tipici da allenamento.  Agli albori di questa nuova forma di allenamento troviamo così i consueti schemi motori come tirare, spingere, piegarsi ma anche gesti come torsioni, affondi e accosciate. Risultati immagini per WATER GRID

Le lezioni prevedono che i praticanti passino da un quadrato all’altro a corpo libero, usando la resistenza dell’acqua come alleata ottimale ed intensificando il tutto con attrezzi tipici come il beach bucket, l’hydroburbell e le heavy gymnastic ankles. Il Water Grid, inoltre, migliora le qualità motorie come forza, resistenza ed elasticità e corrobora le qualità psicomotorie come coordinazione, equilibrio e percezione spazio-temporale, implementando in maniera efficace il sistema cardio vascolare e la potenza aerobica. Sostanzialmente una lezione di Water Grid si compone di circa 50 minuti di attività che prevedono 5 minuti di camminata sul posto, 20-25 minuti per l’avvio del circuito, altrettanti 20 minuti per il lavoro cardiovascolare più leggero ed infine 3 minuti per il defaticamento. Tra gli esercizi che si possono proporre ad una classe possiamo trovare camminata sul posto con annessi saltelli, torsioni del  busto con water basket, i classici jumping jacks, la corsa sul posto per sfruttare la resistenza dell’acqua, movimenti su più piani con le cavigliere, scivolamenti in acqua e via discorrendo. Una sessione di Water Grid ha un alto impatto sull’organismo poiché permette di bruciare circa 400-500 kcal, oltre a migliorare l’efficienza di cuore e polmoni, tonificare le fasce muscolari interessate (braccia, spalle, dorso, glutei)  e allontanare pian piano la ritenzione idrica.

 

Articolo di Gabriele Costa P.T. per fitnessbook.it

2018-11-28T13:53:47+00:00 28 novembre 2018|Approfondimento|